La tecnologia HVLP

HVLP significa “High Volume Low Pressure”, ovvero “alto volume e bassa pressione”. Questo sistema, introdotto negli USA verso la metà degli anni ’80, differisce dal sistema convenzionale ad aria compressa, in cui l’atomizzazione sfrutta – appunto – la pressione pneumatica.

Il funzionamento

Il funzionamento della tecnologia HVLP è molto simile a al sistema pneumatico a spruzzo convenzionale: La nebulizzazione (o atomizzazione) del prodotto verniciante in uscita è sempre operata dall’aria, fornita da un compressore o da una turbina volumetrica. La pistola lavora a una pressione più bassa, ma a un volume (inteso per litraggio di aria) decisamente superiore.
Nel caso dell’HVLP a conversione, l’aria è espansa solitamente da un tubo di Venturi interno alla pistola stessa; nel caso dell’HVLP a turbina, la pistola lavora direttamente con aria volumetrica.


comparazione-convenzionale-hvlp
La differenza tra una pistola di verniciatura convenzionale ad aria compressa (sinistra) e una pistola HVLP Soavi (a destra). I due fattori dell’overspray, ovvero la dispersione ai lati del ventaglio (vedi figura) e il rimbalzo sono drasticamente ridotti.

Cosa cambia

La vernice viene proiettata dalla pistola al supporto a una velocità inferiore (circa metà) e in maggiore percentuale, con una riduzione della dispersione nell’aria (overspray). Il consumo di materiale, la dispersione di sostanze inquinanti e i fastidi della nebbia di verniciatura sono drasticamente ridotti. A tutt’oggi, il sistema HVLP è riconosciuto tra i sistemi con la più alta efficienza di trasferimento.

HVLP a conversione e HVLP a turbina

Molte pistole, marchiate come HVLP, utilizzano l’aria compressa, che al loro interno viene espansa da un tubo di venturi, operando a una pressione più bassa. Stando alle recensioni più accreditate, per un utilizzo professionale del sistema HVLP si richiede una portata d’aria di almeno 13,6-34 m3 / h, erogabile solo da compressori di tipo industriale da almeno 5 cavalli (3,7 kW).

Il sistema HVLP a turbina prevede una pistola che utilizza un alto volume d’aria erogata da una turbina volumetrica. Rispetto all’HVLP a conversione, tra i vantaggi principali, oltre all’indipendenza da pesanti e ingombranti compressori, l’HVLP a turbina utilizza un’aria qualitativamente migliore, priva di residui di olio e con un valore di umidità relativa estremamente basso.


L’innovazione Soavi


Il sistema brevettato Tornado convoglia l’aria direttamente nella parte frontale della pistola, sfruttando il calore dell’aria per intiepidire il prodotto verniciante prima dell’uscita. Questa soluzione accelera l’adesione delle particelle e riduce il rimbalzo della vernice, diminuendo ulteriormente l’over spray e riducendo al minimo la “nebbia” di verniciatura.

Utilizzi HVLP

Negli USA e in molti paesi europei la tecnologia HVLP trova già largo impiego in attività professionali. In Italia, in genere, le caratteristiche degli HVLP a turbina e l’utilizzo unicamente di aerografi limita il suo impiego nelle sole attività per il “fai da te”: Spesso si possono notare nelle televendite imbonitori che propongono l’uso di tali prodotti molto simili a giocattoli  che normalmente disattendono totalmente le aspettative promosse.
Diversamente, prodotti rivolti al professionista offrono un valido strumento soprattutto nelle attività artigianali e nelle piccole produzioni, grazie alla flessibilità e alla praticità d’uso tipiche del sistema HVLP.

Soavi realizza sistemi HVLP esclusivamente rivolti al professionista.