Verniciare senza colature con sistema HVLP

Le colature sono causate dallo scivolamento di un eccesso di prodotto verniciante su una superficie verticale. Ecco come evitarle con la giusta tecnica di verniciatura.

I sistemi HVLP Soavi, grazie a particolari accorgimenti nell’utilizzo dell’aria, riducono al minimo il rischio di colature. Scopri come >

Se non lo avete ancora fatto, assicuratevi di aver seguito tutti i passi descritti qui per una corretta preparazione del supporto, del prodotto verniciante e dell’ambiente circostante.

La verniciatura senza colature con HVLP

1. Impugnatura

L’aerografo può essere impugnato in due modi (vedi figure sottostanti). In entrambi i casi l’impugnatura deve consentire una presa salda, mobilità al polso (fondamentale) e un corretto lavoro con 2 dita sulla leva – o grilletto – senza affaticare eccessivamente l’avambraccio.

2. Posizione e movimento.

L’aerografo deve sempre essere perpendicolare al supporto e a distanza costante. Il polso deve quindi fungere da snodo, in modo che l’aerografo si muova sempre mantenendo perpendicolarità ed evitando sbandieramenti. Questo assicurerà uno strato costante. Posizionatevi a una distanza di 15/20 cm dal supporto, in modo da far lavorare correttamente il cono d’aria dell’aerografo. Troppa distanza causerà turbolenze. Evitate sbandieramento (vedi)

3. Tecnica di applicazione

I sistemi HVLP Soavi, grazie alla tecnologia Tornado, riducono al minimo il rischio di colature (vedi come).
 Ad ogni modo, con la giusta tecnica è possibile applicare uno strato di vernice coprente e consistente, senza questo fastidioso inconveniente.

3a. Prima spigoli e bordi

Con un ventaglio ben stretto, passate rapidamente su spigoli e bordi, senza preoccuparvi troppo della copertura. Passate rapidamente il perimetro dell’oggetto, in modo da non dovervi soffermare sui bordi successivamente

3b. Superfici

Il segreto per evitare la colatura è applicare – a ogni passaggio – non tutta la vernice ma solo 1/4. Dopo la prima passata, scendete sormontando ogni volta di 3/4 la passata precedente: in questo modo, sullo stesso punto passerete 4 volte, lasciando il tempo alla vernice di aderire senza colare.

3c. Seconda mano

Attendete prima di dare la seconda mano (se utilizzate un’apparecchiatura Soavi, vi basterà mediamente un’attesa di 1-2 minuti: scopri perchè). La seconda mano è utile soprattutto per uniformare metallizzati e prodotti con effetti particolari:

se seguite bene i consigli sopra indicati, con i sistemi HVLP Soavi potrete operare anche in una mano unica.

Se invece scegliete di dividere l’applicazione in due mani, nella seconda girate il ventaglio a 90° rispetto alla mano precedente, in modo da incrociare le passate (vedi figura).

vedi anche: verniciare senza aloni